“Suono, memoria, linguaggio, emozioni, movimento. La musica ha profondi effetti su ogni individuo, qualunque sia il genere che si ascolta. Stimola le capacità cognitive, i ricordi, le emozioni e l’attività motoria. Ha potenzialità terapeutiche e preventive, in particolare verso chi soffre di disturbi neurologici. Negli ultimi anni, è stato ampiamente dimostrato quanto i pazienti neurologici possano trarre beneficio da una costante attività motoria accompagnata dalla musica proposta come terapia complementare alle cure farmacologiche.”

Per approfondire la tematica, l’Aipapf, in collaborazione con lo Studio Medico “Bernadette”,  ha invitato il Prof. Enrico Granieri, Neurologo, docente presso la scuola di specializzazione in neurologia, fondatore e direttore del corso di perfezionamento post-laurea “Musica, musicoterapia e neuologia” a Ferrara.

L’incontro si terrà a Reggio Emilia il 2 giugno 2018 ed è aperto a chiunque operi in ambito educativo, dell’insegnamento e della salute.

Per ulteriori informazioni, costi e prenotazioni, scarica la BROCHURE

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>