La qualità della relazione tra la mamma e il suo bambino, che si stabilisce durante la gravidanza, influenza lo sviluppo corporeo e psichico del bambino.
Spesso la donna, però, non riesce con la sola volontà a trovare uno stato sereno in mezzo allo stress della vita quotidiana e queste emozioni, inconsapevolmente, verranno trasmesse al suo bambino.

Il Prof. A. Tomatis ha più volte sottolineato l’importanza della comunicazione tra mamma e bambino in utero perché dalla qualità di questa comunicazione dipenderà la futura comunicazione del bambino con il mondo esterno nonché lo sviluppo della sua identità.mamma.bambino

Stimolazioni sonore

Le stimolazioni sonore durante le sedute di ascolto secondo l’audiopsicofonologia del Prof. A. Tomatis hanno l’obbiettivo quindi di infondendere nella donna in gravidanza uno stato di rilassamento e di benessere. Grazie alle qualità sonore della musica di Mozart e dei canti gregoriani, lo stress diminuisce e la futura mamma entra più facilmente in contatto con il suo bambino. La concentrazione, l’umore, il sonno migliorano e così anche la qualità di vita.

I muscoli della schiena, del collo e delle gambe si rilassano. Di conseguenza la colonna vertebrale si sblocca e si raddrizza, alleviando eventuali mal di schiena e rendendo la pancia più “leggera”.
La futura madre sente di avere più energia, più dinamismo, si sente “in forma”.
L’ascolto calma l’angoscia della gravidanza e la paura del parto, che viene affrontato con maggiore forza a disposizione, sia a livello corporeo che emotivo. Queste condizioni di partenza sono degli ottimi prerequisiti per evitare l’insorgere della depressione post-partum, detta anche “baby-blues”.

Le sedute d’ascolto avranno dei risultati altrettanto benefici anche qualora la neo-mamma, che precedentemente non ha giovato delle sedute di ascolto, dovesse trovarsi a vivere questa condizione depressiva alla nascita del figlio.

Come si è detto, la serenità della mamma si trasmette al bambino in utero, prima, e al neonato, poi, che di conseguenza svilupperà una maggiore voglia di vivere, di crescere, di esplorare l’ambiente e sarà curioso di tutto.

Il bambino nasce con una muscolatura più tonica che permette uno sviluppo psicomotorio più armonioso e efficace a livello operativo. Conseguentemente anche il linguaggio e più in generale la comunicazione, troveranno terreno fertile su cui potersi evolvere adeguatamente.